I guanti da sposa, l’accessorio che non tramonta mai

Segno assoluto di femminilità ed eleganza, i guanti da sposa sono un accessorio intramontabile che, soprattutto per gli abiti più classici, sono quasi un obbligo. Corti o lunghi, in pizzo o in raso, oramai non si contano i vari modelli esistenti, l’importante è che siano in linea con lo stile del vestito e del matrimonio.

Guanti da sposa: lungo o corto?

Dicevamo che non esistono delle vere e proprie regole, c’è anche poi una questione di gusto che vale di più. Forse l’unica vera regola riguarda la lunghezza. I guanti lunghi vanno indossati con gli abiti da sposa più classici, magari con bustino e ampia gonna, ma soprattutto rigorosamente senza maniche! In questo caso, lo stile è più in linea con un matrimonio leggermente più formale rispetto agli altri. Il guanto corto, invece, viene di solito abbinato ad un vestito con mezze maniche o maniche a tre quarti. Con i vestiti corti e un po’ più sbarazzini i guanti al polso ( e ne esistono davvero di tantissimi tipi) danno il giusto tocco e completano l'abito.
Ultimamente vanno molto di moda i guanti senza dita, che vengono proposti soprattutto in pizzo: con il vestito giusto sono davvero carini, e diaciamolo, molto rock! Diversamente da come si può pensare non sono così facili da abbinare, quindi occhio, deve esserci l'abito giusto!

Guanti da sposa: in che tessuto sceglierli?

Abbiamo detto che di modelli ne esistono veramente molti, ma di tessuti ancora di più! Dalla georgette al raso lucido o opaco, dall’organza di seta al pizzo. Più o meno elaborati, più o meno colorati. Già perché se la maggior parte sceglie il canonico bianco, moltre altre spose hanno deciso di osare indossando guanti da sposa colorati: rosa o avorio per le più moderate, rossi o neri per le più eccentriche.
L’unico accorgimento resta solo l’abbinamento con il vestito, lo stile deve essere unico e non un patchwork. Se per esempio il vostro abito da sposa è in pizzo, i guanti dovrebbero avere la stessa tipologia di pizzo per dare uniformità!

Il galateo dei guanti da sposa

Il galateo è immancabile e ci mette lo zampino anche qui! Ma diciamo che in questo caso, più che galateo è buon senso. I guanti, una volta arrivati all’altare vanno tolti e appoggiati sull’inginocchiatoio vicino al bouquet. Se ci pensate è abbastanza normale e giusto: le mani devo essere libere nel momento dello scambio degli anelli! In teoria, poi, i guanti non andrebbero più indossati. Qui è abbastanza a discreziome, soprattutto per le foto qualche strappo alla regola si può fare, l’importante è toglierli nel momento del ricevimento!

Immagini tratte da Pinterest

I commenti sono chiusi

[:it]

Stai organizzando il vostro grande giorno?

Ricevi gratis il nostro ebook “Matrimonio: segreti e consigli”

Basta iscriversi alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter e riceverai subito in regalo il nostro ebook "Matrimonio: segreti e consigli". p.s. Anche noi odiamo lo spam, non preoccuparti.

Iscrivendoti alla newsletter, accetti le condizioni di utilizzo e dai il consenso al trattamento dei tuoi dati (leggi l’informativa)[:]