Essere degli invitati modello? 7 regole per non sbagliare

Per gli sposi sappiamo vige un ferreo Galateo, che poi è una scelta del tutto personale prenderlo alla lettera oppure no. Il Galateo non esclude però che anche gli invitati debbano seguire qualche semplice regolina, che, tutto sommato, risulta abbastanza normale.

Ecco allora le 7 regole d'oro per essere degli invitati perfetti!

1- Ripondere per tempo all’invito

Quando si riceve l’invito è buona cosa fare una telefonata agli sposi per porgere le proprie congratulazioni e magari informarsi sul matrimonio. Per non fare brutte figure, guardate bene prima di tutto se è una partecipazione o un invito, nel primo caso ci sarà solo la data e l’orario della cerimonia, nel secondo ci sarà un ulteriore biglietto cone le specifiche del ricevimento. A chi è indirizzato? Se c’è solo un nome è personale, se ci sono entrambi i nomi della coppia ovviamente sono invitati entrambi, se compare invece la formula “famiglia Rossi” vorrà dire che sono stati invitati anche i  figli.

2- Informarsi sul regalo

Non arriviamo all’ultimo minuto! Cercate di informavi per tempo sul regalo che desiderano gli sposi. Sicuramente i genitori o i testimoni saranno in grado di indirizzarvi. L'importante è seguire la linea che gli sposi hanno scelto che sia la lista nozze, quota viaggio di nozze o la semplice “busta”. Fare di testa propria perché in disaccordo con quello che gli sposi vogliono, non è ammesso.

3- Il bon ton dell’abito

Poche semplici, ma ferre regole per le donne: no all’abito bianco (lasciatelo alla sposa), no all’abito total black (se il matrimonio è alle sera, ormai è sbbastanza sdoganato, magari usate qualche accessorio colorato), no al rosso (un po’ troppo in vista e difficile da portare), no a minigonne o scollature troppo pronunciate, no ad un look troppo eccentrico. Insomma la protagonista della giornata è la sposa e non voi. Da preferire l'abito da cocktail e i toni pastello, sì alle calze perchè sono il massimo dell’eleganza (ma sappiamo che d’estate è una tortura), bene il cappello, anche se molti non sanno che bisogna poi indossarlo fino alla fine del ricevimento. Attenzione, le spalle in chiesa vanno coperte con una stola! Per gli uomini è più semplice: vestito sui toni del blu e del grigio, di rigore la camicia bianca, cravatta o tono su tono del vestito oppure vanno bene le gradazioni del grigio e dell'azzurro

4-Arrivo alla cerimonia: No al ritardo!

È inutile dire che è bandito il ritardo, che ovviamente spetta solo alla sposa. Arrivare quindi almeno 20 minuti in anticipo e accomodarsi in chiesa. Amiche e parenti della sposa sulla sinistra, dello sposo dalla parte destra. Non aspettate la sposa sul sagrato della Chiesa…lasciatele fare la sua entrata!

5-Gli scherzi agli sposi

In molte zone è molto sentito il rituale dello scherzo agli sposi che può andare dal taglio della cravatta a quello della giarrettiera,fino a cose molto più pesanti. Cercate di capire prima se è una cosa gradita agli sposi, non è il caso di rovinar loro la festa o qualche accessorio magari costato una fortuna!

6-Non lasciare il ricevimento prima del taglio della torta

È buona norma aspettare il taglio della torta prima di andare, tra l’altro porta anche sfortuna! In ogni caso se si tratta di un scelta obbligata, cercate di andare a salutare gli sposi per tempo, senza interromperli in momenti importanti, perché vorranno darvi le bombomiere.

7-Ringraziare gli sposi

Dopo una settimana è un bel gesto chiamare gli sposi, congratularsi nuovamente e fare i complimenti per la bella giornata trascorsa. Se sono già partiti per il viaggio di nozze potrete aspettare il loro ritorno e nel frattempo fare una telefonata ai genitori.

I commenti sono chiusi

[:it]

Stai organizzando il vostro grande giorno?

Ricevi gratis il nostro ebook “Matrimonio: segreti e consigli”

Basta iscriversi alla newsletter!

Iscriviti alla newsletter e riceverai subito in regalo il nostro ebook "Matrimonio: segreti e consigli". p.s. Anche noi odiamo lo spam, non preoccuparti.

Iscrivendoti alla newsletter, accetti le condizioni di utilizzo e dai il consenso al trattamento dei tuoi dati (leggi l’informativa)[:]